Home Page > #TUTTAMIALACITTÀ©: il Volontariato Attivo per la Rigenerazione Urbana 2020/2021

#TUTTAMIALACITTÀ©: il Volontariato Attivo per la Rigenerazione Urbana 2020/2021
Cavv – Csv di Venezia e l’Università Iuav di Venezia intendono promuovere la sperimentazione di Azioni di Rigenerazione Urbana ed Innovazione Sociale, in collaborazione con i cittadini e le associazioni di volontariato della Città Metropolitana di Venezia. 
#tuttamialacittà: il Volontariato Attivo per la Rigenerazione Urbana 2020/2021



1° FASE - CALL FOR IDEAS/FORMAZIONE E COPROGETTAZIONE

OTTOBRE 2020
A settembre Cavv - Csv di Venezia ha pubblicato una Call for Ideas, a cui hanno risposto diverse associazioni interessate alla Rigenerazione Urbana e all'Innovazione Sociale, per realizzare un progetto in partnership con il Csv di Venezia e l'Università IUAV di Venezia. I partecipanti hanno frequentato dei seminari di formazione realizzati in collaborazione con Pares (www.pares.it) e successivamente, suddivisi in team, hanno usufruito di un servizio di mentoring per la coprogettazione di Azioni Pilota sui temi della Rigenerazione Urbana.


2° FASE - PRESENTAZIONE E SELEZIONE

NOVEMBRE 2020
Tutti i team hanno partecipato ad un evento pubblico online, venerdì 20 novembre 2020, trasmesso in diretta dall'Auditorium Cesare De Michelis di M9 - Museo del '900, di presentazione delle proprie Azioni. Una giuria di esperti ha selezionato i n.3 team migliori che realizzeranno la Azioni in partnership con Cavv – Csv di Venezia e usufruiranno, ciascuno, di un contributo di €15.000


3° FASE - SUPPORTO ALLA REALIZZAZIONE

DICEMBRE 2020 / DICEMBRE 2021
I n.3 team selezionati avranno dodici mesi di tempo per realizzare le proprie Azioni, in coprogettazione con Cavv – Csv di Venezia e grazie al servizio di tutoring di IUAV.

SEMINA: TERRENI CREATIVI

Capofila - Gruppo di Lavoro Via Piave Aps
Partner - Live Arts Cultures Aps, Gruppo Informale Momec, Nicola Saba Aps

Semina esprime il desiderio di far maturare la sensibilità per la cura e l’uso immaginifico dello spazio di vita urbana, attivando un processo di riappropriazione del quartiere Piave di Mestre. Il progetto interviene su tre aree verdi caratterizzate dalla presenza di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti: piazzale Bainsizza, giardini via Sernaglia e giardini Via Piave. Le tre aree verdi diventeranno teatro di iniziative formative, artistiche e culturali che animeranno il quartiere in modo continuativo e sinergico.

In particolare: via Sernaglia ospiterà un’esperienza di arte partecipata che porterà alla realizzazione del Giardino della Memoria Comune, un’installazione vegetale permanente associata a un archivio digitale della memoria; in piazzale Bainsizza verranno realizzati laboratori ed eventi di danza e teatro verticale utilizzando; nel giardino di via Piave si intende organizzare una manifestazione musicale allo scopo di lanciare l’idea che questo spazio aperto possa diventare un luogo di pratica musicale permanente, coinvolgendo le scuole di musica e a indirizzo musicale.