Home Page > News > GRAZIE AI VOLONTARI DI STACCO VENEZIA 2019/2020 I TRASPORTI NON SI SONO MAI FERMATI
GRAZIE AI VOLONTARI DI STACCO VENEZIA 2019/2020 I TRASPORTI NON SI SONO MAI FERMATI Comunicato Stampa – Cavv Csv di Venezia - 16/06/2020

Il Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della Città Metropolitana di Venezia – Csv di Venezia come ente capofila del progetto STACCO VENEZIA 2019/2020, finanziato dalla Regione Veneto, ha riscontrato in questo periodo di emergenza sanitaria, dovuta alla diffusione del virus Covid-19, una fortissima forza di volontà da parte dei volontari delle Associazioni partner del progetto che hanno fatto il possibile per mantenere attivo il servizio di trasporto e accompagnamento gratuito nel territorio veneziano.

 

Il Progetto STACCO Venezia si inserisce in un contesto di esperienze già consolidate e finanziate dalla Regione del Veneto destinate al trasporto di soggetti svantaggiati in un sistema di rete territoriale. Tale iniziativa dà seguito al primo progetto STACCO (attivato per il biennio 2015/2016) ed è incentrato sull’erogazione gratuita di un servizio di trasporto e accompagnamento diretto a persone che si trovano ad affrontare diversi tipi di fragilità, quali: disabilità certificate; condizioni di grave difficoltà fisiche, motorie o psichiche; mancanza di rete sociale (familiare e amicale); mancanza di servizi pubblici raggiungibili o dei mezzi necessari al trasporto; povertà economica.

Il servizio consiste nel trasporto e accompagnamento dell’utente presso strutture mediche e sociosanitarie e non, luoghi di aggregazione o presso uffici al fine di effettuare visite mediche, esami e controlli pratiche di ufficio e attività ludico-ricreative.

 

Il susseguirsi di decreti legge e le continue modifiche alla normativa per il contenimento del virus, in relazione al Terzo settore e ai traporti, hanno reso difficile per le Associazioni partner del progetto (nr. 29) continuare il servizio di trasporto e accompagnamento. Ma la voglia di aiutare chi ne ha più bisogno non ha fermato i volontari e le associazioni attive nel territorio.

 

Per poter continuare ad effettuare i trasporti le Associazioni hanno dovuto provvedere ai Dpi per i volontari, ad igienizzare i mezzi e a prendere tutte le precauzioni per tutelare i volontari e gli utenti stessi durante il servizio.

 

Ecco alcuni dati raccolti sui trasporti effettuati da gennaio a giugno 2020 con Stacco Venezia: 120.509 i km percorsi, 2.339 il numero di viaggi effettuati, 70,3 l’età media degli utenti, 1.069 i trasporti per necessità medica, 912 quelli per necessità terapica, 631 sono stati gli utenti trasportati: 371 donne e 280 uomini.

 

“Ringraziamo di cuore – dice Mario Morandi, Presidente del Cavv – Csv di Venezia - tutti i volontari per aver dimostrato un forte senso di solidarietà verso le fasce più deboli del territorio veneziano. Crediamo fortemente nel progetto Stacco e nella sua utilità sociale. La rete solidale metropolitana, composta dalle 29 associazioni partner, si è fatta carico in un momento così difficile di un servizio non scontato, senza mai dimenticare i più deboli.”

Rassenga Stampa
Potrebbe interessarti anche...