Home Page > News > Convegno - La Coprogettazione Sociale in Veneto: risultati e prospettive
Convegno - La Coprogettazione Sociale in Veneto: risultati e prospettive 12 Febbraio 2022

Il convegno nasce dal lavoro svolto dai Centri di Servizio per il Volontariato del Veneto nella coprogettazione sociale, grazie al finanziamento dell’ex Comitato di Gestione del Fondo Speciale Regionale per il Volontariato (Coge), oggi OTC Organismo Territoriale di Controllo del Veneto

Vengono presentati, in questa significativa cornice, cinque considerevoli progetti per esprimere la ricchezza del volontariato e la fondamentale possibilità di coprogettazione tra istituzioni e soggetti del Terzo Settore. 
Una tappa rilevante per il processo di attuazione della Riforma del Terzo settore in Veneto, che mette in evidenza il carattere innovativo di questo rapporto, fonte determinante di crescita sociale. 

Il Convegno porterà sul tavolo di discussione il risultato di un fondamentale lavoro di coprogettazione sociale che ha visto i Csv protagonisti di una costruttiva attività nelle varie comunità territoriali, offrendo aspetti diversificati della complessità sociale e culturale delle nostre realtà e del suo rilevante impegno solidaristico.

Le iniziative hanno permesso di agire su diversi temi quali: il benessere mentale giovanile, le marginalità relazionale ed economica, la rigenerazione urbana, le molteplici fragilità dei cittadini e la riforma del Terzo settore.

È un evento di rendicontazione ma anche di apertura a nuove riflessioni e a nuove prospettive di sviluppo locale nell’intrecciarsi di esperienze e di realizzazioni con un obiettivo centrale: la costruzione comunitaria del bene comune.


_________________________________________________________
Sabato 12 febbraio 2022
ore 9:30 – 12:30
Evento online e in presenza presso l'Auditorium Cesare De Michelis di M9 - Museo del '900 in Via Giovanni Pascoli, 11, 30171 Venezia VE.

_________________________________________________________
Iscrizione

Evento in presenza: obbligatorio Green Pass rafforzato e l'utilizzo di mascherina FFP2, l'accreditamento avverrà tra le 8.45 e le 9.30 all'Auditorium Cesare De Michelis di M9 - Museo del '900 (Via Giovanni Pascoli, 11, 30171 Venezia) obbligatoria l'iscrizione online (clicca qui)


Evento online: obbligatoria l'iscrizione online (clicca qui)
verrà inviato il link per lo streaming il POMERIGGIO dell'11/02/2022


Per maggiori informazioni scrivere a info@csvvenezia.it
Il giorno dell'evento sarà attivo il numero 366 874 14 56
_________________________________________________________
Convegno
A cura di OTC Veneto
Modera Maria Rita Dal Molin, Direttore CSV di Vicenza
Benvenuto di Mario Morandi, Presidente CSV di Venezia


Ore 9.30 - Saluti e introduzione

Michele Bugliesi, Presidente Fondazione di Venezia
Manuela Lanzarin, Assessore Regione del Veneto
Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia
Alessandro Mazzucco, Presidente Fondazione Cariverona
Silvana Bortolami, Presidente OTC Veneto:
"Il significato della coprogettazione in Veneto: i motivi della scelta e modalità di lavoro"


Ore 10.00 - Presentazione dei progetti: risultati

Cinzia Brentari, Direttore CSV di Verona:
"Il ruolo dei CSV nella coprogettazione"

Presentazione dei 5 progetti, gestiti da altrettanti CSV "capofila", realizzati tramite Coprogettazione sociale:

1. A scuola di legame sociale - Wake up
Capofila: CSV di Padova
Partner: CSV di Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza

L’obiettivo riguardava la promozione del benessere, inteso come uno stato complessivo di buona salute fisica, psichica e mentale, dei giovani del Veneto. Le azioni messe in atto hanno coinvolto ragazzi/giovani, i loro genitori, gli insegnanti, le scuole e le associazioni. Sono state realizzate nei diversi territori: una campagna regionale di informazione e sensibilizzazione, attività di prevenzione alla dispersione scolastica, il progetto alternanza scuola lavoro, azioni riparatorie e preventive rispetto a comportamenti di disagio sociale e individuale, azioni di formazione orientate all’aiuto a insegnanti e genitori e campi esperienziali di volontariato.

2. Note a Margine
Capofila: CSV di Treviso
Partner: CSV di Padova, Rovigo, Belluno, Vicenza

Il progetto riguardava la valorizzazione delle progettualità e delle reti già attive nei territori, attraverso la sperimentazione di nuovi progetti in grado di creare ulteriori sinergie, facilitando e supportando tale processo al fine di disegnare risposte efficaci alle marginalità (relazionali ed economiche) con target ed obiettivi specifici: anziani isolati autosufficienti, giovani adulti con disabilità cognitiva, adulti a rischio povertà ed emarginazione. Un aspetto molto positivo è il legame sorto tra le associazioni che si occupano di marginalità e che si sono riconosciute capaci di lavorare insieme, anche limitando i costi. L’auspicio è che queste iniziative possano proseguire anche dopo la fine del finanziamento.

3. #tuttamialacittà©: le azioni di rigenerazione urbana del volontariato per le comunità locali
Capofila: CSV di Venezia
Partner: CSV di Padova, Rovigo, Vicenza e Verona

L’obiettivo riguardava la promozione di azioni di rigenerazione urbana da parte delle comunità locali. L’Università IUAV di Venezia è stata partner strategico del progetto. Sono state realizzate 10 azioni pilota, due per ogni provincia dei CSV partner. Nella parte iniziale di formazione e coprogettazione, il progetto ha coinvolto in totale un centinaio di volontari di varie associazioni. Inoltre è riuscito a coinvolgere e ad attrarre un gran numero di giovani volontari e associazioni. Il lavoro è stato pubblicato nel volume “Azioni di rigenerazione urbana del volontariato” (a cura di Munarin S., Velo L.). Il CSV di Venezia intende proseguire questo progetto, al di là della conclusione del finanziamento, visto il rilievo che ha assunto, sia per la metodologia della ricerca che per i risultati di particolare impatto.

4. Hub al cubo - dove la solidarietà diventa esponenziale
Capofila: CSV di Verona
Partner: CSV di Belluno (titolare di alcune azioni e sede attività formative) e i CSV di Venezia, Rovigo, Padova e Vicenza (sedi delle attività formative)

L’obiettivo consisteva nell’accompagnamento delle associazioni ad affrontare tematiche di particolare rilievo nell’implementazione della riforma del Terzo settore come: l’innovazione sociale, la raccolta fondi, la coprogettazione, modalità del lavoro di rete tra associazionismo e volontariato. I risultati si sono ben evidenziati nella produzione di un video e di pubblicazioni (CSV di Belluno: “Alle radici della solidarietà. Indagine sul Terzo settore in provincia di Belluno” - Cason D., De Toffol N., e CSV di Verona). Sono stati organizzati diversi percorsi di formazione con la realizzazione di workshop, laboratori interattivi nei territori, proposti ai volontari e alle associazioni. Tale esperienza è stata replicata dagli altri CSV coinvolti. Una fase, più laboratoriale e di accompagnamento, è stata rivolta alla rete delle associazioni Auser e, in collaborazione con l’università di Verona, è stata anche realizzata presso i volontari un’indagine sulla motivazione al volontariato over 65 che sarà resa disponibile in un report e sarà utile per pianificare una campagna di promozione del volontariato.

5. Donare per il tuo domani
Capofila: CSV di Vicenza
Partner: CSV di Venezia.

Gli ambiti di attenzione del progetto sono stati: la disabilità, le malattie oncologiche, l’alcolismo e le dipendenze, le fragilità in genere. Molto rilevanti con impatto regionale sono state le azioni del progetto sul tema del Parkinson. In particolare è sorto il coordinamento regionale delle associazioni che si occupano del Parkinson, grazie al coinvolgimento delle Università di Bologna e di Padova. In tal senso è stata realizzata una ricerca sul campo con la pubblicazione del testo “Di Parkinson si vive! Dimensioni socioassistenziali della malattia” (a cura di Cipolla C., Dal Molin M.R., Pipinato C.).


Stefano Cima, Fondazione Social Venture Giordano dell’Amore:
"Il valore dei progetti realizzati nella loro efficacia"


Ore 11.40 - La coprogettazione e la riforma del Terzo settore, significati e prospettive: conclusioni e rilancio

Gilberto Muraro, Coordinatore Consulta del Triveneto delle Fondazioni
Massimo Giusti, Segretario generale Fondazione ONC
Chiara Tommasini, Presidente CSVnet
Mario Conte, Amministrazioni Comunali (ANCI)
Marco Ferrero, Portavoce Forum Terzo Settore 
Alberto Franceschini, Presidente CSV di Belluno - Treviso
Maria Carla Midena, Rappresentante Conferenza Stato Regioni nell’ONC
Giovanni Pizzolo, Vicepresidente OTC Veneto: Conclusioni

_________________________________________________________
Evento organizzato da
OTC Veneto, CSV di Belluno-Treviso, CSV di Padova-Rovigo, CSV di Venezia, CSV di Verona, CSV di Vicenza
Con il patrocinio della Regione del Veneto
In collaborazione con Fondazione di Venezia e M9 - Museo del '900

Potrebbe interessarti anche...